BEIT LIVE & l’Istituto Italiano di Cultura Bruxelles

presentano:

FRANCESCO POLVERE DI DIO
racconto laico
spettacolo scritto e diretto da Riccardo Tordoni
Musiche: Paolo Ceccarelli e Simona Bianchi

“Non sono un mistico, non sono un intellettuale, non sono uno studioso, non sono uno storico, non sono un teorico… sono un fool, un pagliaccio, un buffone… un giullare”.

Un viaggio nella vita quotidiana di Francesco declinato al presente, in una dimensione totalmente laica, basata su una solida ricerca delle fonti. Un racconto della vita di un folle che tocca ogni corda delle emozioni, dall’intimo al comico, attraverso un dialogo intenso e partecipato. Una grande interpretazione nel solco della grande tradizione del teatro di narrazione, con la libertà dell’improvvisazione e la leggerezza dell’ironia, dove la musica è parte integrante del messaggio.

Lo spettacolo è andato in scena in oltre settanta repliche in varie città d’Italia negli ultimi cinque anni. Di recente è stato rappresentato al XIII Congresso di Greccio organizzato da Centro Culturale Aracoeli, Provincia Romana e di Abruzzo dei Frati Minori (Rieti, 2015), al VII Festival Internazionale di Canto Sacro Fausto Flamini a Roma, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli (2016), in occasione del 12° anniversario della Casa della Carità di don Virgino Colmegna a Milano, nonché all’interno della stagione teatrale 2016/2017 del Teatro Ringhiera di Milano, alla Fondazione Demarchi a Trento (2016) e a Roma alla Festa dell’Università Antonianum (2017), all’interno dell’XIII edizione di Passio (Novara, 2018) e da ultimo nell’ambito della X edizione del Festival Francescano di Bologna (settembre 2018).

La trasposizione del testo teatrale è stata pubblicata per le Edizioni Il Margine nel 2017 (a cura di Simona Bianchi).

“Le parole di e su Francesco, che tutti conoscono, nella proposta teatrale di Riccardo Tordoni, vengono ripulite d’ogni stereotipo e riprendono il loro suono originale. Suonano spesso come nuvole, come non mai udite, svelando una inedita energia e producendo nei partecipanti (non meri spettatori) un forte impatto emotivo”. (Mario Bertin)

Riccardo Tordoni
Classe 1973, Riccardo Tordoni è diplomato presso l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Si forma con insegnanti quali Eugenio Allegri, Gigi dall’Aglio, Maria Consagra, Renata Molinari, Massimo Navone, Marco Paolini, Giampiero Solari, Gabriele Vacis. Ha al suo attivo numerose interpretazioni di prosa (tragedie, drammi, commedie, narrazioni).
È stato interprete in spettacoli per la regia di Massimo Navone (Museo di ritratti shakespeariani, 1995; Sogno di una notte di mezza estate, 1995), Gabriele Vacis (Canto per Milano, 1996; Canto per Dubrovnik, Dubrovackiljetni festival, 1996; Canto delle città, MittleFest Cividale del Friuli, 1996; Le Fenicie, da Euripide, Festival di Polverigi, 1997 e 2000-2001; Maria de Buenos Aires di Astor Piazzolla, opera, 2002), Serena Sinigaglia (Le Baccanti, da Euripide, Festival di Vicenza, 1998; Il Che. Vita e morte di Ernesto Guevara, 2002, di cui è co-autore), Emanuela Giordano (Il viaggio di Enea, di Olivier Kemeid, dall’Eneide di Virgilio, Produz. Teatro di Roma e Centro d’arte contemporanea Tetro Carcano, 2017).

Collabora intensamente con Claudia Fofi ed altri autori in La valigia dello straniero, tratto da “La luna e i falò” di Cesare Pavese (2009); Tributo a De Andrè (2009-2010); Letture e canti, da testi di Carlo Levi e Umberto Saba (2012); Tributo a Lucio Dalla (2012), La canzone dei Felici Pochi e Infelici Molti di Elsa Morante (2013, Gubbio).

In seguito, abbandona il lavoro da scritturato per portare in scena spettacoli dei quali firma testo e regia. È il caso di Caio Giulio Cesare, scritto con Carlo Giuseppe Gabardini, andato in scena a Milano, Bologna,Torino, Napoli, Perugia (1999/2007), Uno-Due (2012/2016) da lui scritto e diretto, ma anche di In mezzo a noi (tratto da “Pane di farro” di A. Ancillotti, 2015), da lui diretto ed interpretato. In scena si avvale soprattutto della collaborazione di musicisti e cantanti.

Dirige corsi di specializzazione per attori professionisti e principianti e moduli di formazione laboratoriali destinati ai giovani, in collaborazione con varie amministrazioni comunali ed istituti scolastici; sviluppa progetti in cui l’interazione teatrale è finalizzata allo sviluppo di relazioni positive con numerose associazioni e comunità in Italia. Ha collaborato con la rivista “L’altrapagina”. Nel 2011 ha scritto l’introduzione al libro “Il dio denaro” di Arturo Paoli e Gianluca De Gennaro, Ed. L’altrapagina. Nel 2014 ha vinto il Twitter pride Web (categoria Poeti).

Info: www.beitlive.com e www.iicbruxelles.esteri.it

Share

4

Share

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>